PENSIERI

Ciao a tutti timidini, oggi sono qui con una nuova iniziativa per il mio blog. Recensire libri!
È la prima volta che mi imbatto in questo nuovo tipo di articolo per il mio blog, quindi spero di essere all’altezza.

Il libro di cui vi parlo oggi è “Mac, il gatto rubacuori di Melinda Metz” che ho finito proprio pochi giorni fa.

Vi lascio la trama del libro per farvi un’idea:

“Jamie ha deciso di ricominciare da zero. Trentaquattro anni, single, si è lasciata alle spalle una serie di annate disastrose – tra cui «l’Anno dell’Uomo Egocentrico» e «l’Anno dell’Uomo che non Ricordava di Essere Sposato» – e ora sta per inaugurare «l’Anno di Jamie», in cui si dedicherà soltanto a se stessa. Nella sua nuova casa, in un pittoresco quartiere di Los Angeles dall’aria fiabesca, non ci sarà spazio per gli uomini. L’unico essere di sesso maschile ammesso è MacGyver, detto Mac: il suo gatto. Nessuno la conosce bene quanto lui. Del resto, Mac ha un fiuto infallibile. Lo stesso che gli permette di avvertire intorno a Jamie un insopportabile odore di solitudine. Mac sa che non le fa bene: gli umani, come i cani, sono fatti per stare in compagnia – anche se non vogliono ammetterlo, essendo creature limitate. Decide allora di trovarle un compagno di vita, e il suo olfatto lo guida da uno dei nuovi vicini di casa: David, un affascinante pasticciere esasperato dagli amici che si ostinano a organizzargli appuntamenti al buio. È lui quello giusto. Per portare a compimento la sua missione, Mac si improvvisa cleptomane: ruba oggetti da casa di David e li porta a Jamie; ne sgraffigna altri a Jamie e li deposita sull’uscio di David. E così via finché, tra boxer e calzini spaiati, i due sono costretti a fare conoscenza. Mentre si interrogano sul misterioso ladro del quartiere, cercheranno di resistere all’amore. Ma la ragione degli umani non può nulla contro l’astuzia di un felino, specie se è un gatto disposto a tutto pur di tornare a fiutare il profumo della felicità.”

 

Vi sembra interessante?
Detta sinceramente, questo libro mi ha colpito per la copertina: c’era Mac il gatto e io sono una gattara. Quindi facendo due più due, ho preso in mano il libro e ho iniziato a sfogliarlo. Dopo aver letto la trama ero ancora più incuriosita e quindi l’ho ordinato su Amazon. Lo avevo visto in libreria ma volevo informarmi un attimo meglio e l’ho comprato online anche per risparmiare quei pochi soldi che si potevano metter via in seguito per altri acquisti.

Passiamo oltre…

  • Contenuto.

Questo libro è scritto in maniera molto scorrevole, semplice, ti incuriosisce mano a mano che vai avanti a leggere. È scritto in terza persona, vengono introdotti tutti i personaggi, principali e non, compreso il gatto Mac. È stato interessante leggere le azioni del gatto e i suoi pensieri. Sembrava proprio di leggere quello che scriverei io riguardo al mio gatto, Choco.
Il libro è divertente al punto giusto, ha molte note in verità. Dal romanticismo, alla spensieratezza, alla veridicità. Infatti è ispirato alla storia vera di Dusty, il gatto cleptomane di Portland diventato una web star, un romanzo sull’affetto che salva dalla solitudine, e sull’amore che, a volte, si nasconde dietro la porta accanto.

  • Personaggi.

Melinda ha descritto in modo molto piacevole l’affetto del gatto per la sua padrona, Jamie.
Mac è un gatto birichino, goloso e furbo. Ama la sua padrona a tal punto di volergli trovare l’amore perchè lui fiuta le emozioni degli umani.
Jamie è un personaggio ambizioso, creativo, pieno di risorse che non sa ancora di avere e si trasferisce proprio per provare nuove esperienze, iniziare una vita nuova.
David è un classico ragazzo che dopo una situazione spiacevole smette di cercare…Non vi dico cosa, altrimenti rischio uno spoiler. Gli amici del ragazzo si impegnano per fargli trovare l’amore, come Mac fa con Jamie.
I personaggi secondari li scoprirete leggendo il libro, non vi voglio spoilerare cose ma sono strambi, probabilmente perché sembrano persone più che normali. Vi ritroverete a leggere una storia probabilmente familiare al vostro mondo. La storia ti coinvolge capitolo per capitolo come il sapere sempre di più dei personaggi.

  • Finale, senza spoiler ovviamente.

Verso la fine della storia inizia ad esserci più suspense e per questo mi sono divorata gli ultimi capitoli in una sola serata. Mi hanno soddisfatta.

  • Commento personale.

Essendo la mia prima recensione non saprei dire gli aspetti negativi di questo libro perché io, avendone letti pochi, non ne ho trovati su questo! Come vi ho scritto sopra poco fa, questo libro mi ha soddisfatta, sopratutto il finale. Non tutto quello che sembra ovvio, lo sarà.
Altri commenti su questa storia non ne ho, ho scritto tutto quello che volevo farvi sapere.

Ma questo libro non lo consiglierei a tutti, solo a chi è abituato a leggere storie leggere e non troppo impegnative perché non si può paragonare di certo ad Harry Potter, ovviamente. Ma sono due generi completamente diversi.
Quindi se avete certe aspettative, non fa per voi. Fa invece per chi è amante dei gatti, delle storie d’amore e di letture semplici e “tenere”. Per quelle persone lo consiglio vivamente. Sarà una lettura molto più che piacevole.

Valutazione del libro: 5/5.

❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀
Instagram: germogliare

❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀❀ ❀

S. Valentino è alle porte. Un nome, una festa, un dramma. Per chi è single, o semplicemente non innamorato, questo giorno è pieno di odio. Ci sono sempre le eccezioni, non c’è da fare di tutta l’erba un fascio ma più della metà degli adolescenti pensano sia una catastrofe non avere un partner in questa…Contina a Leggere

Buon giovedì timidini. Sono qui con un nuovo articolo nonostante la poca ispirazione nella scrittura. Vi siete mai chiesti come fanno le persone ad avere gift card/buoni sconto per vari siti online senza per fare praticamente nulla? Io sì e mi sono informata. Sono entrata nel giro di queste applicazioni e/o siti e devo dire […]Contina a Leggere

Perché scrivete? Ciao a tutti, sono tornata con una domanda che vi pongo. Perché scrivete? Conosco molte persone che si sono imbattute nello scrivere storie, fan fiction, blog, pensieri, poesie ma perché? Cosa vi porta a scrivere? Non tutti abbiamo la stessa risposta. O forse sì? Come ho iniziato a scrivere. Io ho iniziato a […]Contina a Leggere

Buck e il Terremoto. Buona giornata a tutti! Oggi sono qui con un nuovo articolo diverso dai precedenti perché, grazie ad una persona che ho tra gli amici di Facebook, ho scoperto questa iniziativa ( Buck e  il Terremoto )  a dir poco meravigliosa e ho deciso di aiutare a pubblicizzare il progetto che uscirà […]Contina a Leggere